Back to the top

Chi sono

Mi sono sempre sentito un Alieno

Iniziai a fare musica proprio per questo, per riempire la solitudine e dare un senso alla mia sofferenza. Dopo qualche anno, un giorno per “caso” scoprii Bruce Lee e mi innamorai del suo messaggio “Nessuna via come via, nessun limite come limite”. Decisi che dovevo applicarlo anche alla musica, cercando di trovare uno stile tutto mio, senza regole e quindi anche senza limiti, e iniziai a sperimentare, ma i miei problemi aumentarono ulteriormente: divenni troppo metal per il rap, troppo rap per il metal, troppo strano per la maggior parte degli ascoltatori, troppo mutevole per i miei stessi fans, quasi mai capito, molto spesso insultato.

Sono passati una decina d’anni da quel giorno, e per le regole ufficiali sono ancora troppo strano per emergere. Ma a me non interessa cosa pensa la “massa”. Io faccio musica per quelli come noi, che parla di noi e che per gli altri è solo spazzatura. Faccio musica unica, speciale, per persone uniche, speciali. La musica è Una. Fanculo le loro regole e le loro divisioni. Nessuna via come via, nessun limite come limite.

Privacy Policy Cookie Policy
© Red Sky