Esodo

<<Tieniti forte “CIA”, perché la storia adesso diventa interessante…>>

Mi guardò con la faccia di chi si domanda come fanno gli atei in queste situazioni, non potendo pregare la Madonna o qualche sostituto.

Io ricambiai con uno sguardo del tipo “l’hai scelto tu questo lavoro…la prossima volta scegli le Poste”.

Ripresi la mia storia…

Mentre ero a Neo Tokyo, mi raccontarono all’incirca un millennio di storia. Se già mi annoiavo a scuola a studiare un paio di secoli alla volta, figuriamoci adesso, e per di più dopo essere stato appena resuscitato e con i gioielli di famiglia a scongelare. In ogni caso, non potendo scappare, fui costretto ad ascoltare il racconto.

Nel periodo tra il 2017 e il 2297, il pianeta Terra fu colpito da gravi sconvolgimenti climatici, che portarono a una serie di carestie e guerre in tutto il mondo. Le acque annerite coprirono New York, le piogge si inacidirono, i fumi densi delle fabbriche resero invisibile il Sole. L’aria ormai era irrespirabile, la terra produceva frutti già marci, e la razza umana, ridotta a pochi esemplari, si ritrovò davanti ad un’unica possibilità: abbandonare il pianeta.

Il 2297 fu ricordato come l’anno dell’Esodo, in cui l’umanità, divisa in due gruppi, partì verso nuovi luoghi da poter chiamare “casa”. Un primo gruppo, più “illuminato”, scelse Urano: un pianeta lontano, apparentemente inabitabile, ma suggerito loro dai calcoli e dalle profezie. Un altro gruppo invece scelse Andromeda, in quanto una delle galassie più vicine alla Terra, e quindi più facile da raggiungere con i mezzi dell’epoca.

Dopo un anno di viaggio infernale e interminabile, le due spedizioni arrivarono a destinazione.

Nonostante le innumerevoli difficoltà per riuscire ad adattarsi a Urano e al suo clima, finalmente il primo gruppo, composto dai nostri antenati, ebbe successo e fondò la famosissima Neo Tokyo, prosperando in armonia e dimostrandosi in grado di mantenere una componente umana importante, nonostante l’immenso sviluppo tecnologico.

Passarono diversi secoli prima che i mille problemi che il pianeta provocava fossero superati del tutto, ma finalmente, nel 2298, Nuova Tokyo fu abbastanza stabile da poter organizzare una spedizione verso Andromeda, allo scopo di incontrare i discendenti del secondo gruppo e scambiarsi esperienze e scoperte.

Ma quel che trovarono una volta arrivati, fu orribile…

Sentii un brivido lungo la schiena, al ricordo artificiale di quei corpi deformi. E quel feto…